“Nel quadro delle infrastrutture di urbanizzazione secondaria questa isola è destinata dal Piano Convenzionato ad accogliere locali e spazi attrezzati per le attività sportive e ricreative atte a favorire gli sociali tra i residenti del quartiere; più precisamente il complesso comprende il « Club » con piscina, palestra e campi da tennis. L’edificio che ospita i locali per le attività sociali copre una superficie di 427 metri quadrati; si sviluppa su due piani oltre ad una limitata sopraelevazione. Il pianterreno è adibito per due terzi ai servizi di spogliato io e guardaroba con i relativi impianti igienici per coloro che frequentano la piscina; i I resto è occupato dai loca I i dei servizi tecnologici di depurazione, riscaldamento, termoventilazione e dai locali di pronto-soccorso e bar prospicienti il « solarium ». La vasca natatoria misura m. 50 x 18,00; vi si accede attraversando i locali degli spogliatoi, distinti per sesso, seguendo percorsi obbligati che separano i piedi calzati da quelli nudi. 11 servizio di spogliato io e guardaroba è di tipo misto, organizzato con il sistema delle cabine a rotazione (guardaroba collettivo centralizzato) per gli utenti occasionali e con il sistema degli spogliatoi collettivi (armadietti individuali) per i soci frequentatori abituali. Le cabine a rotazione sono otto, mentre i locali spogliatoi sono quattro di cui due ad uso di quanti praticano il gioco del tennis. Completano l’impianto 16 docce, 8 gabinetti, orinatoi e lavabi situati lungo i percorsi obbligati, in prossimità degli accessi alla piscina che sono dotati di vaschetta nettapiedi e ugelli irroratori a mezzo busto. L’insieme di queste dotazioni consente una frequenza media giornaliera di n. 300 bagnanti con punte massime che possono raggiungere le 400 presenze, circa, nelle ore di massimo afflusso. · Il piano superiore, cui il pubblico accede a mezzo di scala aerea a cielo libero, ospita la hall di ingresso con servizio di guardaroba e toillettes e le sale per i I soggiorno, i I pranzo, le attività ricreative e la conversazione. Sul fronte sud si protende una ampia balconata per la sosta all’aperto con vista sulla piscina, mentre su parte del fronte nord sono sistemati
i servizi di cucina, office, dispensa e bar. Una scala elicoidale, al centro del soggiorno, conduce ad un locale superiore destinato ad usi vari ricreativi in comunicazione con le terrazze di copertura. La struttura del l’edificio è in cemento armato, lasciato in vista, per esaltare il contrasto con le tamponature murarie realizzate con apparecchiatura a vista di mattoni tinteggiati di colore bianco calce. ‘ Nell’edificio gli aspetti figurativi, semplici e lineari, sono integrati e vivacizzati da elementi complementari costituiti da tende colorate a protezione delle balconate, da fioriere e da grigliati di ceramica. L’arredo del verde segue un preciso e coerente disegno di superficie, e integra le zone lastricate in peperino a contorno della vasca natatoria ed insieme con le tonalità rosse dei campi da tennis pone una nota di garbata qualificazione dell’ambiente che risulta di grande attrattiva nel contesto generale del quartiere.” Da Quaderni SO.GE.NE 1973

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *