“L’isola fa parte del territorio centrale del quartiere,
ai margini del Canale di Palocco; ha edificazione estensiva, con case a due piani, nel rapporto di copertura pari alla decima parte della superficie fondiaria. Secondo tale normativa è stato realizzato un complesso residenziale costituito da case isolate, assegnando alle singole unità abitative dotazione
di giardini privati di notevole ampiezza. La composizione planovolumetrica nasce dall’impiego di due tipologie: case bifamiliari isolate e case quadrifamiliari isolate; gli edifici sono sempre tra loro distanziati da spazi verdi assegnati a1 giardini privati; a questi si accede dalle strade del perimetro esterno e dalla rete viaria interna che a quello
si al laccia in punti determinati, con penetrazioni a «fondo cieco” per raggiungere i lotti più interni. Il complesso è organizzato secondo la formula del «condominio aperto” e non presenta quindi punti di accesso obbligato e custodito. Ogni abitazione è dotata di autorimessa privata, ubicata nel seminterrato dove sono anche ricavati locali per cantina
e attività ricreative individuali. Gli appartamenti delle case bifamiliari e quadrifamiliari sono di taglio grande come suggerito dall’importanza ubicazionale dell’iniziativa e dalla
conseguente opportunità di evitare associazioni a schiera che comportano ovviamente limitazioni nel godimento degli spazi esterni; per potenziare ancora più gli spazi destinati alla vita all’aperto si è ritenuto conveniente fornire alle abitazioni anche l’uso di buona parte delle terrazze di copertura con
accesso dal sottostante appartamento «duplex”. La consistenza del le unità abitative risulta di sei camere utili con servizi plurimi negli edifici bifamiliari, di cinque camere utili più tripli servizi negli edifici quadrifamiliari; questi dispongono di loggia protetta, in posizione angolare a livello del giardino, che con i I camino all’aperto caratterizza e integra
gli aspetti degli ambienti destinati al soggiorno. Gli elementi dai quali nasce l’espressione architettonica del complesso sono di impronta semplice ed essenziale: loggiati d’angolo, tettoie con portico, coperture in prevalenza a tetto, camini esterni, colori tenui. La struttura è in cemento armato tradizionale
con tamponature murarie esterne intonacate; le tramezzature interne sono eseguite con pannelli modulari di gesso.” Da Quaderni 1973 SO.GE.NE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *